La storia



1962Nella casa parrocchiale di Oulx, ospiti di don Guido, presenti gli amici avisini di Susa, si riuniscono i primi volontari dando vita alla sottosezione AVIS di Oulx. In data 29 giugno il Consiglio Provinciale organizza il primo prelievo volontario di sangue in Oulx. L'iniziativa è accolta favorevolmente dagli abitanti locali e dei paesi vicini che intervengono numerosi all'autoemoteca. Il Dottor Allemano, medico condotto del paese, mette a disposizione dei Donatori il proprio Ambulatorio Medico e, a ogni prelievo, il numero dei donatori registra un progressivo aumento.
1963In data 3 marzo, nella palestra comunale, si riunisce la Prima Assemblea dei Volontari per la costituzione ufficiale della nuova Sezione e per l'elezione del Consiglio Direttivo. Risultano eletti i signori: ALLEMANO Vincenzo, LONGHI Mario, AMBROSIANI Cesare, LAMBERT Piero, PRIN Olga, JAYME Giovanna ed il Parroco don Guido Cordola. Vengono designati dal Consiglio stesso: il Dottor Allemano a Presidente della Sezione; i signori Longhi Mario ed Ambrosiani Cesare a Vicepresidenti. L'attività appassionata della Sezione permette un ulteriore potenziamento della forza numerica, che nel prelievo del 1° settembre raggiunge una percentuale ottimale rispetto alla popolazione. Ad ottobre i Volontari sono 60. Tutto lascia sperare che la famiglia avisina di Oulx cresca ulteriormente.
1964In data 10 maggio si festeggia il secondo anniversario della sezione con un pranzo all'albergo Commercio di Oulx. La foto, a ricordo dell'avvenimento, è esposta nell'attuale sede.
1967Questi anni trascorrono tranquillamente con normali attività di sezione e di donazioni .
1968Il numero dei Volontari continua ad aumentare
1970La nostra sezione cinge un gemellaggio con la cittadina francese di RENAGE. Deceduti i due Presidenti il legame nel tempo è venuto a mancare.
1974In data 13 agosto il Comitato Direttivo della Sezione AVIS, vista la necessità di fornire il paese di un'autoambulanza, promuove una sottoscrizione che trova pronta partecipazione nella popolazione ed il traguardo viene raggiunto in breve tempo.
1978In data 21 aprile viene a mancare
MARIO LONGHI
Bergamo, 21.08.1916 - Oulx, 21.04.1978
UOMO MAGNANIMO E GENEROSO
Uomo semplice, disponibile, sapiente e di forte volontà tanto da creare per il paese un servizio sociale essenziale, Mario Longhi ha saputo organizzare e gestire senza fini di lucro il trasporto gratuito degli ammalati con autoambulanza, sostituendosi agli organi competenti che fino ad allora si erano dimostrati assenti. In data 26 luglio 1980 nasce il gruppo volontari di pronto soccorso Mario Longhi che gestisce l'ambulanza 24 ore su 24. Il gruppo è il segno di riconoscenza della popolazione verso l'amico Mario per il generoso lavoro da Lui svolto. Per il suo impegno e per la sua generosità nel donare il proprio sangue, è vanto e gloria dell'AVIS.
1982In data 27 giugno l'AVIS di Oulx festeggia il 20° di fondazione La cerimonia inizia con la S. Messa, seguono il pranzo presso l'albergo Grand Hoche di Beaulard e la consegna delle medaglie ai donatori. In questa occasione nasce il concorso "P. P. Lambert" riservato agli alunni delle classi IV e V elementari dei comuni di Oulx e Sauze d'Oulx. Con questa iniziativa l'AVIS intende rendere omaggio alla benemerita figura del maestro Lambert che è stato uno dei principali fondatori della Sezione.
PIETRO PAOLO LAMBERT
??/??/???? - ??/??/????
MAESTRO DI SCUOLA E DI VITA
La figura di P. P. Lambert, uomo e maestro, è rimasta profondamente impressa nell'animo di chi l'ha conosciuto. Educatore innanzi tutto, ha formato generazioni di giovani all'entusiasmo per la vita, all'aiuto reciproco, all'amicizia e alla collaborazione. Negli ultimi anni della sua vita, con una coraggiosa accettazione della inesorabile malattia, mantenne con la famiglia, con gli amici e con tutti, serenità di atteggiamenti ed una fede incrollabile; si è trattato di un esempio fatto non di parole (non amava far prediche), ma di azioni. Ancora agli inizi della sua carriera di maestro elementare a Sauze d'Oulx, ebbe tra i suoi alunni un bambino gravemente malato di cuore; il piccolo abitava in una borgata distante circa due chilometri dalla scuola non servita da mezzi pubblici di trasporto; non poteva quindi recarsi a scuola se non saltuariamente. Il maestro Lambert, soprattutto in caso di cattivo tempo, portava a spalle il bambino fino a scuola al mattino per riportarlo a casa la sera. Questo fatto insegna come il Maestro non parlava astrattamente di bontà, di generosità, di abnegazione ma era sempre pronto ad intervenire in prima persona. E' stato un uomo buono, coraggioso e consapevole.
Alunni ed insegnanti delle scuole elementari del Circolo didattico di Oulx ricordano con profonda commozione la lettera che, poco prima di morire, il maestro Lambert (a cui sono state intitolate le Scuole elementari di Oulx e la Direzione Didattica) scrisse loro spiegando serenamente la propria malattia. Esprimeva inoltre l'infinita riconoscenza per gli ignoti benefattori che gli avevano ripetutamente donato ciò che costituiva la sua sola speranza di vita: il sangue. Spronava quindi gli alunni a rendersi partecipi, in futuro, di questo dono di incalcolabile grandezza, senza prezzo, che lega gli uomini gli uni agli altri con un filo che non si può spezzare: il filo della vita. E' stato l'ultimo suo insegnamento, una testimonianza spirituale, un messaggio d'amore e di speranza. La Sezione AVIS di Oulx-Sauze d'Oulx, per onorare la memoria di P. P. Lambert, grande benemerito dell'Associazione, si fa pertanto promotrice di un concorso a Lui intitolato , riservato agli alunni delle classi IV e V delle Scuole elementari di Oulx, Sauze d'Oulx, Beaulard, Savoulx, premiando coloro, che con un tema e successivamente con un disegno, hanno saputo comunicare nel modo più spontaneo ed espressivo i loro sentimenti sull'operato dell'AVIS. Questa iniziativa , voluta anche per svolgere una azione di sensibilizzazione tra i bambini delle Scuole elementari si concludeva con una visita guidata al Centro Trasfusionale AVIS di Torino ,dove gli allievi assistevano alle operazioni di reperimento, selezione ed analisi, di conservazione ed utilizzo del sangue. La giornata si completava con una gita in qualche località di interesse turistico - culturale.
1986In data 14 febbraio, dopo 24 anni di presidenza , viene a mancare il
Dottor VINCENZO ALLEMANO
San Damiano d'Asti 21.08.1905 - Oulx 14.02.1986
MEDICO CONDOTTO - CITTADINO EMERITO DI OULX
Maestro di vita, di etica, di fraternità, di amore.
Uomo di grande valore interiore e padrone dei sentimenti, con la sua intelligenza e le buone maniere sapeva acquistare simpatia ed aprire la via dei cuori. Il suo "imperativo" era fondato sulla stima ed il rispetto degli altri, sulla prudenza di esprimere giudizi, che, qualora richiesti, venivano esposti in maniera franca e ponderata. Annotava idee generate dalla sua mente fertile e logica, che collaudava in privato tra amici. Affrontava la realtà senza temere di puntare il dito su chi tentava di nascondersi dietro gli altri. La sua franchezza fu di grande insegnamento per la nostra popolazione. L'AVIS di Oulx-Sauze d'Oulx, con la Sua illuminata Presidenza, confermò alcuni essenziali valori: il significato della generosità, dell'intima convinzione, della carità e l'importanza della vita. In data 18 luglio con delibera n°36 del 18.07.86 il Consiglio Comunale concede in comodato all'AVIS i locali per la sede sociale.
1987L'Associazione AVIS di Oulx-Sauze d'Oulx festeggia le sue venticinque primavere, un traguardo glorioso "segnato" da moltissime generose donazioni. Nell'occasione la corale ANGE GARDIEN e la Banda Musicale di Salbertrand esprimono auguri, plauso ed ammirazione per la benemerita ed infaticabile attività svolta dalla Sezione e dal suo Presidente. Il chicco di grano allora seminato, con il solco tracciato con tanta passione dal Dottor ALLEMANO, da LONGHI e da GAUTIER è stato fecondo ed ha continuato a germogliare rigoglioso ed a portare frutti. Sono state consegnate numerose benemerenze ai sottoelencati donatori.
  • DIPLOMI
    • Blanc Aldo, Borelli Assunta, Cattilino Giulio, Colturi Riccardo, Defilippis Carla, Dominici Dario, Dominici Mario, Erta Maurizio, Eydallin Maurizio, Ferrara Corrado, Gandolfi Anita, Gonella Gianni, Marseo Maria, Melis Pietro, Perron Maria Grazia, Pesando Ernesta, Ramassa Lorenzo, Simiand Giovanni, Zonato Sergio.
  • MEDAGLIE DI BRONZO
    • Coppiglia Angela, Eydallin Fabrizio, Ghiotti GianPiero, Oberti Celina
  • MEDAGLIE D'ARGENTO
    • Bompard Ferruccio, Bonaldo Lino, Eydallin Andrea, Faure Elio, Fonrete Italo, Manzon Roberto, Masino Maria, Rousset Silvio.
  • MEDAGLIE D'ORO
    • Chareun Sergio, Minniti Luigi.
1990Nascono i primi contatti con i donatori di ST.JEAN DE MAURIENNE che il 30 settembre intervengono ad Oulx per donare il loro sangue. Gli incontri hanno continuato a crescere.
1991In data 7 luglio la sezione organizza una visita a St. Jean de Maurienne con scambio della donazione.
1992L'Associazione AVIS di Oulx-Sauze d'Oulx compie 30 anni. La festa è improntata sulla sensibilità del volontariato. Infatti, nonostante la grande umanità e la generosità dei donatori, il fabbisogno di sangue è sempre maggiore perché si fa sempre più vivo il bisogno di nuovi donatori. Nel mese di settembre si inizia ufficialmente il confronto fra la nostra sezione e quella di St. Jean de Maurienne. Il gemellaggio con la cittadina Francese ha per scopo la possibilità di concatenare la solidarietà, l'amicizia e l'amore per impegnarsi ad affermare i comuni ideali.
Segnalato su Oulx.org